CallKit per iPhone su iOS 10: come usare al meglio le chiamate dalle app di terze parti

Una delle novità dhe Apple ha inserito in iOS 10 è rappresentata da CallKit, una serie di librerie per gli sviluppatori che integrano le funzioni di chiamata e messaggistica delle applicazioni di terze parti, come Whatsapp e Skype, nel sistema operativo di iOS, in modo simile a quanto succede da anni su Android.

Anche se il sistema è limitato solamente alle chiamate e ai messaggi, si tratta di un’ottima possibilità per usare meglio, e tutte insieme, le varie app che consentono di chiamare; certo, se dobbiamo chiamare qualcuno presumibilmente lo chiamiamo sempre al telefono, ma se un amico è all’estero, o non ha campo ma ha il Wi-Fi, le telefonate rimangono sempre un’alternativa imprescindibile.

Le chiamate dalla schermata apposita

Fino ad iOS 9 aeravamo abituati al fatto che quando ricevevamo una chiamata “normale” avevamo una schermata dedicata, mentre quando ci chiamava qualcuno con Whatsapp, ad esempio, ricevevamo una notifica. Lunga, si, ma sempre una notifica in alto.

Da oggi le cose non sono più così, perché quando riceviamo una chiamata fatta con Whatsapp o Skype comparirà la solita schermata della telefonata, da cui potremo rispondere rapidamente senza perdere la chiamata, cosa che spesso succedeva in passato.

È un’integrazione interessante e completamente automatica, per cui non bisogna fare nulla se non aggiornare ad iOS 10 ed aggiornare le app in questione. Questa, tuttavia, che è la novità più evidente, non è l’unica.

Fare una telefonata con qualsiasi app

Se dovevamo fare, prima, una telefonata con iPhone, ovviamente utilizzavamo l’app Telefono di iPhone. Se dovevamo fare una chiamata Whatsapp, utilizzavamo l’app Whatsapp.

Da oggi non è più così, perché l’app Telefono include tutte le altre applicazioni all’interno, anche se sono un po’ nascoste. In pratica, se stiamo cercando di chiamare una persona che però non risponde alla telefonata normale, possiamo ad esempio chiamarla con Skype senza dover cambiare app, per vedere se magari risponde dal computer.

Per farlo bisogna utilizzare i seguenti passaggi:

  • Entriamo nell’app Telefono, quindi nella scheda Contatti. Scegliamo in contatto che utilizza diverse applicazioni ed entriamo nella sua scheda.
  • In alto vedremo i quattro pulsanti classici per contattarlo (Telefonata normale, Messaggio, FaceTime e Mail) ma se scorriamo più in basso troveremo una sezione relativa a Whatsapp e una relativa a Skype. Da lì potremo chiamare questo contatto utilizzando altre applicazioni.
  • Da notare che se facciamo, ad esempio, una chiamata con Skype, questa poi verrà inserita come chiamata Skype all’interno delle chiamate più recenti, in modo che se abbiamo bisogno di richiamare quel contatto potremo chiamarlo di nuovo velocemente.

image

Chiedere a Siri di telefonare

L’ultima innovazione riguarda l’integrazione con Siri per queste applicazioni. Anche qui, come sappiamo bene in passato era possibile chiedere a Siri di telefonare a tizio e lei faceva partire la chiamata.

Oggi è possibile chiedere non solo di “Chiamare tizio” (che fa partire la normale telefonata), ma anche di “Chiamare tizio con Skype” o “Chiamare tizio con Whatsapp”; si aprirà così l’applicazione che abbiamo chiesto e inizierà subito la chiamata, senza dover impostare nulla a mano. È particolarmente utile mentre si sta guidando.

Per adesso, tuttavia, questo funziona solo con le chiamate audio, e con i messaggi; per le videochiamate, invece, bisogna convertirle a chiamata già avviata, per le app che la supportano come Skype o Messenger. Poco male, comunque, anche se speriamo questo problema venga risolto quanto prima.