Pokémon GO per iPhone: ecco tutti i consigli per diventare un allenatore PRO

Il gioco del momento, quello a cui tutti giocano e di cui tutti parlano, è sicuramente Pokémon GO, gioco che ha saputo sdoganare la realtà aumentata portandola a conoscenza di tutti i giocatori del mondo.

Complice anche un franchise molto amato come quello dei Pokémon, che adesso si possono trovare nel mondo reale, in questo articolo vi proponiamo cinque consigli interessanti e da veri professionisti, nel caso voleste diventare i migliori allenatori di Pokémon del mondo. E non in senso figurato.

Come scegliere quali Pokémon allenare

Se non ci avevate fatto caso, non tutti i Pokémon sono forti allo stesso modo, e anzi hanno un livello massimo fino a cui si possono allenare. Entrando nella scheda del Pokémon, vedremo questo livello come una barra, ad arco, che si trova sopra di esso: quando la barra è piena, il Pokémon ha raggiunto il suo massimo allenamento.

Questo significa che se vediamo già la barra quasi piena con 10 PL, non è il caso di sprecare risorse per quel Pokémon, ma conviene aspettare ed utilizzarle per un altro più forte, in futuro.

Il funzionamento dell’aroma

Molti giocatori utilizzano uno degli strumenti di gioco, l’aroma, per fare i pigri ed evitare di muoversi da casa con i Pokémon che compaiono direttamente tra le mura domestiche.

In realtà non è così, perché se utilizziamo l’aroma in casa e non ci muoviamo comparirà un nuovo Pokémon ogni cinque minuti, mentre se decidiamo di fare due passi e ci muoviamo nel raggio di 200 metri ne comparirà ben uno nuovo al minuto!

Giocare in due è più divertente

Anche se molti lo hanno dimenticato, Pokémon GO sarebbe un gioco da giocare in gruppo con altri ragazzi. Questo potrebbe sembrare un vantaggio solamente sociale, ma porta anche ad alcuni benefici nel gioco.

Infatti, quando un Pokémon compare ad un giocatore questo compare anche a tutti gli altri, e questo significa che in due ci si possono “dividere i compiti”. Quando uno avrà trovato un Pokémon che interessa ad entrambi, l’altro saprà dove andare per trovarlo e non dovrà cercarlo per conto proprio. Insomma, nello stesso tempo si catturano il doppio dei Pokémon.

Debolezze e resistenze

Se siete intenzionati a battere una palestra di Pokémon, diverse essere almeno un po’ ferrati sul sistema di debolezze e resistenze che i giocatori di Pokémon per console conoscono bene, perché negli scontri questa componente è molto importante.

In particolare, in Pokémon Go avere Pokémon con mosse dello stesso tipo del proprio (ad esempio, un Pokémon erba che ha una mossa erba) darà diritto allo STAB, e le mosse saranno del 25% più forti rispetto al normale. Attaccare un pokémon debole al tipo del nostro ci darà poi maggiori possibilità di vittoria, a parità di PL del Pokémon in difesa.

È possibile richiedere una palestra o un Pokéstop mancante

Nella giornata di ieri, Niantic ha messo a disposizione una sezione del suo sito dove è possibile richiedere nuovi Pokéstop. Questo ovviamente non significa che ci verranno accordati, ma solo che noi ci possiamo provare, indicando un monumento e la ragione per cui un Pokéstop (o una palestra) dovrebbe essere messa in quel punto.

Se siete tra i tantissimi che non hanno questi punti vicino a casa propria, potete provarci attraverso questa pagina.