EaseUS MobiSaver Free: ecco il programma per recuperare i dati da un iPhone rotto

La maggior parte di noi conserva sul proprio iPhone tantissimi dati differenti, dati personali o di lavoro che, spesso, non solo salvati da nessuna altra parte.

iPhone è, in genere, un dispositivo molto sicuro per la privacy, ma potrebbe succedere che si possa rompere, o che non riusciamo più ad accedervi: come possiamo fare in questi casi? Una soluzione la troviamo nel programma di cui vi parliamo oggi, che si chiama EaseUS MobiSaver e che si è recentemente aggiornato per il supporto ad iOS 11, la nuova versione del sistema operativo Apple.

In quali situazioni è utile EaseUS MobiSaver?

Le situazioni in cui MobiSaver può essere utile sono molte e diverse, e tra queste le più interessanti sono:

  • Problemi durante l’aggiornamento del dispositivo, che sono tra l’altro capitati ad alcuni utenti durante l’aggiornamento ad iOS 11, qualche mese fa;
  • iPhone non funzionante in alcune parti, ad esempio con lo schermo rotto, purché venga ancora riconosciuti dal PC con il collegamento USB;
  • iPhone bloccato perché ci siamo dimenticati il codice di sblocco;
  • Problema di fallimento del jailbreak, che ha bloccato il dispositivo in modo irreversibile tanto da richiedere il ripristino del dispositivo.

Come recuperare i dati con EaseUS?

I dati sono relativamente semplici da recuperare grazie a questo programma, soprattutto perché non si recuperano da una sola fonte ma da più fonti differenti. Si possono infatti recuperare:

  • Direttamente dal dispositivo, per tutte le versioni del sistema operativo per tutti i modelli di iPhone, semplicemente collegando tramite USB il dispositivo al computer;

  • Dal backup iTunes, che viene salvato sul computer, quindi non c’è bisogno nemmeno dell’iPhone funzionante (per esempio, possiamo inserire il backup su un nuovo iPhone, se quello vecchio è irrimediabilmente danneggiato);
  • Dal backup iCloud, con le stesse modalità di quello iTunes.

Scelta la modalità con cui vogliamo recuperare i nostri dati, possiamo aprire l’applicazione e scansionare la fonte di partenza per scegliere quali dati ci interessa recuperare. iOS 11, quindi EaseUS nella sua versione più recente, permette un accesso più semplice ai diversi file, per cui se non è ancora possibile recuperare tutti i file presenti nel telefono (i dati delle singole app, per esempio, non si possono recuperare) abbiamo diverse possibilità. I file recuperabili sono infatti:

  • I contatti e la cronologia delle chiamate;
  • Le note, i promemoria e gli appuntamenti del calendario;
  • I messaggi, sia gli iMessage che i normali SMS;
  • Le foto e i video presenti nel rullino fotografico;
  • messaggi di Whatsapp, sia quelli scritti che quelli vocali, oppure video;
  • messaggi vocali, registrati con l’apposita applicazione di iPhone;
  • messaggi dell’applicazione Kik, app di messaggistica istantanea molto utilizzata.

Effettuata la scansione per i tipi di file che ci interessano, vedremo i risultati che potremo così raccogliere e salvare; avremo la possibilità sia di salvarli sul computer che, nel caso, direttamente su un altro dispositivo iOS, senza la necessità di compiere quindi ulteriori passaggi.

Nel complesso, quindi, EaseUS è un programma davvero utile da utilizzare quando abbiamo l’assoluta necessità di recuperare i dati dal nostro iPhone; il programma è a sconto in questi giorni, ed è comunque presente una versione gratuita che consente di testarne le funzionalità prima di procedere con l’acquisto effettivo.