Il tuo iPhone o iPad reindirizzano a siti pubblicitari mentre navighi? Ecco come risolvere!

In questo articolo ci occupiamo di un problema non molto conosciuto ma piuttosto comune per gli utenti che utilizzano quotidianamente i propri iPhone o iPad, un problema che dipende dal modem e che sfocia nella sicurezza informatica, che nasconde più di quanto potrebbe non sembrare.

In pratica succede questo: un utente naviga normalmente dai suoi dispositivi utilizzando un browser qualsiasi, da Safari a Chrome, e quando apre un sito (scrivendo l’indirizzo sulla barra, come www.caotic.it e poi premendo invio) non si carica Caotic ma un sito strano, pubblicitario o, ancor peggio, pornografico.

E’ un problema diffuso e, soprattutto, molto fastidioso per l’esperienza normale di navigazione, perché come si può ben intuire caricare dei siti e poi trovare qualcosa di diverso da ciò che abbiamo caricato rende impossibile, di fatto, utilizzare il nostro dispositivo.

Reindirizzamenti: da cosa dipende il problema

Il problema dipende da una modifica dei DNS che utilizziamo. I DNS, anche se sono poco conosciuti, sono molto importanti quando si naviga in internet: infatti si tratta del sistema che “traduce” le lettere che scriviamo, che digitiamo sulla barra di navigazione, in numeri, cioè una forma che il browser possa capire per sapere quale sito ci deve mostrare.

I DNS sono tanti e tutti diversi, alcuni peraltro più veloci, ma ce ne sono alcuni che sono ingannevoli, ovvero traducono l’indirizzo che scriviamo in un modo diverso da quello solito.

Insomma è come se io facessi parte di una banda di rapinatori e quando uno straniero mi chiede “Dov’è Milano?” io gli indicassi la direzione sbagliata così da poterlo derubare in una zona industriale abbandonata.

DNS malevoli: come risolvere da iPhone e iPad

In realtà, la risoluzione del problema non è difficile, e si può mettere in pratica direttamente dal nostro iPhone o iPad.

Per prima cosa bisogna connetterci alla rete Wi-Fi che utilizziamo di solito, e sotto la quale si presenta il problema (sotto connessione mobile non dovrebbe presentarsi). A questo punto entriamo in Impostazioni, quindi Wi-Fi e vedremo, a fianco del nome della linea a cui siamo connessi, un simbolo “i”. Entriamo al suo interno.

Scorrendo verso il basso, troveremo i due campi DNS Primario DNS secondario: qualunque cosa ci sia scritta, quei due campi vanno modificati in 8.8.8.8 8.8.4.4, rispettivamente.

La modifica richiederà qualche giorno per risolvere il problema definitivamente, ma il problema in questo modo dovrebbe scomparire.

DNS malevoli: come risolvere dal modem

Per risolvere, invece, il problema in un solo colpo su tutti i dispositivi connessi alla rete, bisogna cambiare i DNS del modem che utilizziamo.

In questo caso, da computer o da iPad (da iPhone è scomodo) bisogna entrare su Safari o comunque su un browser web, e digitare 192.168.1.1 nella barra degli indirizzi.

Accederemo così alle impostazioni del modem, che purtroppo sono diverse da modem a modem, ma sono accomunate dal chiedere una password che ci è stata fornita con la linea ADSL o che abbiamo impostato noi al momento della configurazione. Inserita la password, potrete cercare in quel sito (che poi è un sito locale) le impostazioni dei DNS, primari e secondari.

Navigate un po’ tra le schede fino a trovarli, sono sempre nella forma X.X.X.X, a quattro numeri. Qualunque siano i numeri che trovate, anche qui sostituiteli con 8.8.8.8 ed 8.8.4.4, rispettivamente. In questo modo risolverete il problema alla radice e su tutti i vostri dispositivi.