Slither.io: arriva il successore di l’Agar.io, ma con i serpenti

Uno dei videogiochi da giocare online che ha avuto più successo, malgrado la sua semplicità quasi spiazzante, in questi ultimi tempi, è stato Agar.io, un semplice gioco dove si controlla una palla che deve mangiare le palle più piccole di lei ed evitare quelle più grandi. Mangiando crescerà e le palle che erano grandi diventeranno piccole.

Gioco semplice, quasi idiota, ma proprio per la sua semplicità qualcuno ha pensato di crearne, per così dire, una versione Pro. Questa si chiama Slither.io, si gioca online su Poki.it, si può giocare da qui, e al momento non è ancora disponibile per iPhone e iPad per cui deve essere necessariamente giocata da computer,

Slither.io: come funziona

Qualcuno chiama Slither.io “Snake in multiplayer”, perché proprio come il gioco proposto da Nokia qualche anno fa ha come protagonisti proprio dei serpenti che si allungano. E i serpenti non saranno gestiti dalla CPU, bensì da altri giocatori reali in giro per il mondo.

image

La schermata di gioco già si presenta bene, con il nostro serpente e una serie di piccole lucine scintillanti disseminate per tutto il quadro di gioco. E gli altri serpenti, ovviamente.

I serpenti, quindi anche noi, devono mangiare le palline scintillanti e con queste diventeranno sempre più lunghi, cercando di centrare il loro obiettivo, far sbattere contro il proprio corpo gli altri serpenti.

image

È chiaro come il nostro serpente più lungo è, più è facile che gli altri sbattano contro di lui, rendendoci sempre più potenti nel tabellone, fino ad arrivare alla vittoria su tutti gli altri serpenti. Se un serpente sbatte contro di noi morirà e diventerà a sua volta lucine colorate che potremo poi mangiare per allungarci ancora di più. A differenza di Snake, però, se siamo noi a sbattere contro la nostra coda non succederà assolutamente nulla.

image

Il gioco è molto divertente soprattutto perché molto veloce da giocare e ben realizzato, con un grado di sfida comunque basso se vogliamo fare qualche partita nei ritagli di tempo; unico peccato è il fatto che si tratta di un gioco per computer, almeno per adesso, e non per i dispositivi mobile; su PC i serpenti seguono il mouse, su iPad avrebbero potuto tranquillamente seguire il nostro dito e tutto sarebbe stato molto più divertente.